Euronda
2020

Vision 2020: eco-sostenibilità, sicurezza e nuovi mercati

Tutte le novità di Euronda nelle parole del Dr. Basso

A un anno dal trasferimento nella nuova sede, per Euronda è tempo di bilanci ma anche di mettere in tavola alcuni dei nuovi progetti per il 2020. Il 2019 si chiude con tanti traguardi raggiunti e numerose novità tra le quali l’upgrade di Pro System con le nuove termosigillatrici e la nuova autoclave EXL, l’ampliamento della linea Alle, le nuove collezioni dei dispositivi monouso Monoart e il lancio di una linea ecologica, presentata proprio in questi giorni. Dunque quali sono le novità previste per il 2020? Ne abbiamo parlato con il Dr. Renato Basso, amministratore di Euronda, che ha esordito proprio sul tema ambientale.

Euronda e l’attenzione all’ambiente

“È imperativo” – afferma il Dr. Basso – “dobbiamo prenderci cura del territorio con la massima urgenza e nel migliore dei modi, ovvero avendo piena coscienza di tutte le scelte che facciamo, sia a livello energetico, produttivo, logistico, che di tecnologie e materie prime impiegate”.

Euronda ci ha sempre creduto, impegnandosi nel corso degli anni su diversi fronti, tutti fondamentali e collegati. Attualmente le sue linee di produzione sono dotate di un impianto che permette il ricircolo dell’acqua utilizzata; l’impianto fotovoltaico produce circa 198.000 KWh/anno di energia con un risparmio di 105 tonnellate/annue di Co2 immesse in atmosfera. L’azienda inoltre sta cercando di attivare processi di economia circolare che consentano di recuperare gli scarti di produzione.

La ricerca sui materiali monouso

“Oggi questi temi sono fortemente sentiti” – spiega il Dr. Basso – “ma sono almeno 5 anni che noi cerchiamo materie prime alternative per i nostri aspirasaliva, commissionando ricerche anche a livello universitario, come è successo con l’Università  di Padova. Non è un processo facile. È necessario tenere presenti tutti gli aspetti e non semplificare come purtroppo oggi si tende a fare.”

In questa direzione si muove la nuova linea Monoart Natura per la quale l’azienda ha attivato l’utilizzo di una speciale carta ecologica ottenuta dalla combinazione di carta riciclata e i residui del processo produttivo del caffè, riutilizzati per ridurre al minimo il consumo di cellulosa vergine.

Efficienza e consumi: i dispositivi Pro System

Ma l’impegno di Euronda si traduce anche nel creare e offrire dispositivi che limitino i consumi, ottimizzando l’efficienza dei sistemi dedicati alla sterilizzazione. In questo Pro System è sempre stata all’avanguardia e oggi le autoclavi della linea sono quelle che registrano il minor consumo d’acqua, con un record sbalorditivo: “La nuova EXL – puntualizza il Dr. Basso – consuma meno di 1 litro contro i 30 litri di alcune delle principali autoclavi competitor oggi presenti sul mercato”.

E-line: un secondo polo produttivo a Montecchio

Altra notizia di questi ultimi mesi è la creazione di una nuova sede per E-line.
Acquisita nel 2013 da Euronda, E-line è specializzata nella produzione di packaging flessibili per l’industria medico-farmaceutica e dentale. Dall’anno prossimo, oltre alla sede storica di Bergamo, l’azienda potrà contare su una nuova sede.

“E-line è cresciuta a livello produttivo – spiega il Dr. Basso – e per il 2020 sono previsti ulteriori investimenti, in quest’ottica e anche per efficienza logistica abbiamo diviso le due produzioni, quella dedicata al settore medicale, rimasta nella sede storica di Bergamo, e un nuovo sito produttivo dedicato al dentale, qui a Montecchio Precalcino, vicino alla casa madre Euronda, con un modernissimo centro per la lavorazione in camera grigia”.

Euroseal 2001 plus cede il testimone a Infinity

“Il 2020 sarà anche l’anno di un celebre pensionamento, quello della termosigillatrice Euroseal 2001 Plus”.
Un grande addio, dunque, per una macchina che forse più di altre rappresenta la capacità di Euronda di fare innovazione. Con il suo lancio, a partire dal 1997, Euroseal Plus provocò infatti uno scossone sul mercato, grazie alla sua rivoluzionaria barra riscaldante e alla sua particolare ergonomia, segnando nei suoi anni di servizio un vero e proprio record di vendite (con oltre 100 mila esemplari venduti) e una grande rivoluzione a livello tecnologico e di design.
Dunque, un importante simbolo abbandona il mercato, ma non senza lasciare una degna erede.

Dal 2020 sarà sostituita dalla sua evoluzione, la nuova Euroseal Infinity sviluppata con l’obiettivo di migliorare ogni singolo aspetto della Euroseal 2001 Plus con l’ambizioso obiettivo di superarne il successo. La Infinity ha già un primato: è stata la prima macchina Pro System ad esser sviluppata anche grazie all’uso di diversi mock-up ottenuti in prototipazione rapida.

Protezione e sicurezza: una mission trasversale

Garantire massima Protezione, Qualità e Sicurezza è parte essenziale della mission di Euronda, concetti trasversali che per coerenza si declinano in molteplici aspetti: siano essi dedicati agli studi dentistici, al rispetto e alla preservazione dell’ambiente, ma anche a chi ogni giorno entra in Euronda per dare il suo contributo.

“In questi ultimi anni sono state fatte moltissime migliorie per creare un ambiente di lavoro, specie nella produzione, davvero sicuro. La sicurezza sul lavoro è al primo posto, azzerare la possibilità di incidenti il nostro obiettivo”.

Per questo in Euronda è stato completamentamente rivisto e implementato il sistema di aspirazione, ma anche il processo produttivo è stato ridisegnato per offrire massima ergonomia e sicurezza. I flussi di lavoro sono stati resi più ordinati con una forte componente di automazione, ottimizzando le verifiche dei processi e minimizzando le azione manuali. C’è poi il tema dell’educazione, Euronda può contare su figure professionali impegnate a diffondere la cultura della sicurezza sul lavoro e sull’utilizzo dei Dpi adeguati, aspetto spesso trascurato ma davvero fondamentale.

Il rigore è massimo anche verso l’esterno: tutti i prodotti devono rispettare lo slogan “it’s all about protection”. “L’attenzione è massima durante tutto il percorso produttivo” – spiega il Dr. Basso – “i parametri sono rigidi, solo così possiamo garantire massimi standard di sicurezza per ogni singolo pezzo”.

La presenza sui mercati mondiali: il nuovo sito produttivo in Russia

Nel 2020 l’imperativo è quello di stabilizzare e ampliare la presenza su mercati come USA e Cina, ma anche rafforzare la presenza in Russia con un nuovo sito produttivo e una distribuzione gestita dall’azienda stessa.
Un impegno fortemente voluto per crescere ancora in un mercato importante e dove Euronda è presente dal 2006. Euronda Russia gestirà quindi sia la produzione di tutto il monouso, con un nuovo sito produttivo, che la commercializzazione di tutte le linee e i prodotti Euronda.

“Oggi” – spiega il Dr. Basso – “Euronda ha i suoi mercati più attivi in Europa. Le operazioni programmate per il 2020 consentiranno un forte allargamento sugli altri mercati. Un esempio su tutti la Cina, dove siamo presenti già dal 1989, ma che nel 2020 vedrà
un grosso progetto di distribuzione e assistenza tecnica, grazie a un accordo di esclusiva con un importante player per tutto il settore della sterilizzazione”.

La nuova sede Euronda: a un anno dall’inaugurazione

“Ne siamo entusiasti” così sintetizza il Dr. Renato Basso l’esperienza dell’ultimo anno nella nuova sede di Euronda. Uno spazio che ha saputo riunire l’headquarter con la produzione, riavvicinando le persone e creando una concreta possibilità di dialogo e confronto, oltre che fornire una struttura all’avanguardia da tutti i punti di vista.

“È un ambiente bello, accogliente, attrezzato e realizzato per lavorare e vivere nel modo migliore, ma anche per ricevere i nostri ospiti, siano essi clienti, partner o studenti in visita, come è accaduto spessissimo negli ultimi tempi. Un nuovo vestito di cui siamo molto fieri e che ci spinge e aiuta a lavorare meglio”.

E proprio da qui si apre il 2020 di Euronda, un anno che – lo abbiamo visto – vedrà realizzati tanti importanti progetti per crescere ancora, a casa come nel resto del mondo, sotto lo slogan: “it’s all about protection”.

16/12/2019

Categorie

Top

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" then you are consenting to this. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close